capsula omega-3 e vitamina d

Omega-3 e vitamina D ‒ due nutrienti vitali

Omega-3 e vitamina D sono entrambi importanti nutrienti da cui dipendiamo affinché i nostri corpi funzionino in maniera ottimale. Ma come agiscono questi nutrienti vitali nel corpo?

Omega-3 e vitamina D ‒ qual è la differenza?

Sebbene alcuni alimenti e integratori, come il pesce e l’olio di fegato di merluzzo Möller’s (CLO), contengano sia omega-3, sia vitamina D, entrambi sono anche presenti separatamente in diversi alimenti di origine animale e vegetale.

Omega-3 per cuore, cervello e occhi

Vari studi dimostrano che gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA sono inclusi nei processi vitali del corpo, in funzione di mattoni all’interno del sistema cardiovascolare; ciò significa che hanno un effetto positivo sul cuore umano. Inoltre, l’acido grasso DHA è unico, in quanto è l’acido grasso omega-3 più importante per il cervello e la vista. Altri studi dimostrano che esiste una connessione tra l’assunzione di DHA da parte della madre durante la gravidanza e il normale sviluppo del cervello nel feto. Ulteriori studi dimostrano anche che il DHA svolge un ruolo nel mantenimento di un cervello funzionale per tutta la vita.

Vitamina D

La vitamina D si trova anche in alimenti quali pesce grasso e uova di pesce, così come in integratori come il CLO Möller’s. Le forme più comuni di vitamina D sono D2 e ​​D3. La vitamina D3 è la forma preferibile, poiché è più facile per il corpo da assorbire, scomporre e utilizzare. Mentre la vitamina D2 può essere trovata in alimenti come i funghi, la vitamina D3 è presente in fonti animali.

La vitamina D contribuisce allo sviluppo di una forte struttura ossea nei bambini, al mantenimento di un sistema immunitario sano e di una struttura ossea normale per tutta la vita.

Omega-3 e vitamina D ‒ quanto ne hai bisogno?

Il SSN ha formulato raccomandazioni chiare sull’assunzione giornaliera di vitamina D. I bambini fino all’età di 1 anno necessitano di 8,5-10 microgrammi di vitamina D al giorno.

I bambini a partire dall’età di 1 anno e gli adulti necessitano di 10 microgrammi di vitamina D al giorno. Ciò include le donne in gravidanza e in allattamento e gli individui a rischio carenza di vitamina D.

Da circa fine marzo/inizio aprile a fine settembre, la maggior parte delle persone dovrebbe essere in grado di ottenere tutta la vitamina D di cui ha bisogno dalla luce solare assorbita dalla pelle. Tuttavia, come riportato dal SSN, “durante autunno e inverno, è necessario ottenere vitamina D dalla dieta. Ma poiché è difficile ottenere abbastanza vitamina D dal solo cibo, tutti (comprese donne in gravidanza e in allattamento) dovrebbero prendere in considerazione l’assunzione di un supplemento giornaliero contenente 10 microgrammi di vitamina D durante i mesi autunnali e invernali.”

Il SSN raccomanda, inoltre, di consumare almeno due pasti di pesce grasso a settimana. Ciò corrisponde a 300-450 grammi di puro pesce. Di questo, 200 grammi dovrebbero provenire da pesci grassi quali salmone, trota, sgombro e aringhe, contenenti più acidi grassi omega-3. Il salmone contiene 2,4 grammi di acidi grassi omega-3 EPA e DHA per 100 grammi. Per beneficiare degli effetti di EPA e DHA, dovresti assumere 250 mg di questi acidi grassi ogni giorno.