donna si gode la vitamina d attraverso la finestra

Vitamina D ‒ la vitamina del sole e dell’olio di fegato di merluzzo

La vitamina D è spesso associata all’olio di fegato di merluzzo (CLO), al pesce e al sole, ma cos’è la vitamina D e perché è importante per il tuo corpo? Sapevi che, tecnicamente, la vitamina D non è nemmeno una vitamina?

Cos’è la vitamina D?

La vitamina D è una vitamina liposolubile che contribuisce a una serie di importanti funzioni legate ai minerali nel corpo. Queste includono il mantenimento di normali livelli di calcio nel sangue, l’utilizzo di calcio nel corpo e l’assorbimento di fosforo e calcio nell’intestino tenue. Inoltre, la vitamina D contribuisce al riassorbimento del calcio nei reni, permettendo all’organismo di beneficiare dei minerali esistenti. Attraverso questi effetti, la vitamina D svolge un ruolo importante nel mantenimento della normale struttura ossea e delle funzioni muscolari in tutto il corpo. La vitamina D aiuta anche a mantenere un sistema immunitario funzionale sia nei bambini, sia negli adulti.

Vitamina D nell’olio di fegato di merluzzo

L’olio di fegato di merluzzo (CLO, da Cod Liver Oil) è stata una importante fonte di vitamina D per centinaia di anni e divenne popolare in Norvegia quando Peter Möller rivoluzionò la produzione di CLO nel 1854. L’olio di fegato di merluzzo Möller’s viene estratto dal fegato del merluzzo artico nord-orientale, che ogni anno migra verso la costa della Norvegia. Questo olio di alta qualità è naturalmente ricco non solo di vitamina D, ma anche di vitamina A e acidi grassi omega-3.

Un cucchiaio da 5ml di CLO Möller’s contiene 10 microgrammi di vitamina D, che corrispondono alla dose giornaliera raccomandata per persone di età compresa tra 2 e 75 anni. Si consiglia una assunzione giornaliera di 20 microgrammi di vitamina D per la fascia di età superiore ai 75 anni.

Vitamina D negli alimenti

La vitamina D esiste in diverse forme, tra cui le forme D2 e ​​D3 sono le più comuni. La vitamina D2 proviene da fonti non animali come piante, lieviti e funghi, mentre la vitamina D3 proviene da fonti animali come uova, pesce grasso, uova di pesce, fegato di pesce e CLO (estratto dal fegato di merluzzo). Entrambe le forme di vitamina D supportano la salute, ma la ricerca ha indicato che la vitamina D3 può essere assorbita, scomposta e utilizzata dall’organismo più facilmente. Pertanto, si raccomandano sostanze alimentari di origine animale per garantire un effetto ottimale della vitamina D.

Di seguito, è riportato un elenco di sette diversi alimenti e integratori, insieme alla quantità richiesta per soddisfare la dose giornaliera di 10 microgrammi.

  • Latte arricchito con vitamina D – 1250g
  • Salmone – 88g
  • Tuorlo d’uovo – 83g
  • Funghi arricchiti di vitamine – 75g
  • Fegato di merluzzo – 11g
  • Cod Liver Oil Möller’s – 5g

Ricerche recenti dimostrano che i funghi commestibili possono essere arricchiti con vitamina D2, grazie all’esposizione a una luce ultravioletta artificiale mentre il fungo sta ancora crescendo e anche dopo essere stato raccolto. Quindici minuti alla luce diretta del sole sono sufficienti per produrre da 5 a 20 microgrammi di vitamina D2 in 85 grammi di funghi, indipendentemente dalla tipologia o dalla stagione.

Le fonti tradizionali di vitamina D sono pesci grassi e fegato di pesce, che contengono grandi quantità di vitamina D in forma di D3, nonché grassi sani e acidi grassi omega-3.

Vitamina D dal sole

Probabilmente sai che il sole è una fonte di vitamina D ma, in realtà, il tuo stesso corpo produce vitamina D in forma di D3 quando la tua pelle nuda viene esposta alla luce solare. Questo è il motivo per cui la vitamina D tecnicamente non è una vitamina, poiché le vitamine sono definite come nutrienti che il corpo non può produrre da solo. Tuttavia, questa produzione dipende da una adeguata esposizione solare su ampie aree di cute per un massimo di 20 minuti al giorno, a seconda della carnagione. Più scura è la carnagione, più a lungo si dovrà restare esposti a luce solare diretta per produrre abbastanza vitamina D nel proprio corpo.

Carenza di vitamina D

La carenza di vitamina D può causare osteoporosi, in alcuni casi, poiché sia ​​i denti, sia le gambe diventano più deboli se i livelli di vitamina D e calcio sono troppo bassi. Sebbene l’osteoporosi si verifichi di solito in età avanzata, è importante mantenere una struttura ossea normale e sana durante tutta la vita.

Possono sussistere molte ragioni per una carenza di vitamina D. Nell’emisfero settentrionale, alcune persone possono essere particolarmente esposte a una carenza di vitamina D, a causa della mancanza di adeguata luce solare in inverno. Alcune persone potrebbero non includere abbastanza vitamina D nella loro dieta. In questi casi, il CLO Möller’s è una buona opzione per garantire il rispetto della dose giornaliera raccomandata di 10 microgrammi.